Isolamento termico nelle regioni del Nord Italia

IMPERTOSI

Realizzazione di isolamenti termici in poliuretano espanso per pareti, solai e soffitte, oppure in sughero applicato a spruzzo, per un'ottimo isolamento termo acustico.

La ditta propone una vastissima possibilità di soluzioni su misura, concordabili a seconda delle esigenze, garantendo diverse tipologie di interventi che spaziano dalle ispezioni con sonde alle telecamere per la correzione dei ponti termici. 
Ti consentirà un notevole risparmio energetico, che si traduce in un minor utilizzo dei condizionatori d’estate e del riscaldamento in inverno . 

Realizziamo, con spessori minimi, un’isolamento della pavimentazione interna con un materassino coibentante, isolante, e resine materiche come finitura.

Rivestimento termoceramico termoriflettente ad alta efficienza

Rivestimento termoceramico termoriflettente ad alta efficienza

Di grande interesse per il mondo dell’edilizia, il prodotto forma un rivestimento termoceramico che, messo in opera da IMPERTOSI Srl, quale applicatore qualificato ed accreditato, forma un reticolo di micro-bolle di ceramica immerse in supporto acrilico, che presenta quattro eccezionali caratteristiche fisiche: alta riflettività termica; alta impenetrabilità da parte di agenti esterni (acqua, smog, batteri, muffe, alghe); elevata traspirabilità; elevata resistenza all’invecchiamento.

Le eccezionali caratteristiche fisiche di cui il prodotto è dotato sono dovute all’alta concentrazione di minuscole bolle, con un diametro che varia da 0,2 a 100 micron circa, che sono capaci di riflettere l’energia termica come uno specchio, di resistere ad acidi e temperature elevatissime. Risulta capace di ridurre le spese di riscaldamento fino al 30%, è idrorepellente e impermeabilizzante ma perfettamente traspirante ed è capace di inibire muffe e funghi.

Rilevamento di ponti termici

Rilevamento di ponti termici

Il ponte termico è un deficit dell’isolamento termico. Grazie al rilevamento dei ponti termici, sapremo individuare rapidamente le cause che producono le muffe all’interno delle abitazioni o in locali commerciali. 

L’indagine mirata saprà localizzare i difetti di isolamento che si potranno correggere con l’utilizzo di materiale isolante, al fine di ridurre ogni dispersione.

Questa problematica può essere risolta con isolamenti a cappotto termico o grazie a speciali vernici nanomodificate, che risolvono il problema con rapidità ed efficacia attraverso un ciclo applicativo a bassissimo spessore.

Eliminazione delle muffe e dei ponti termici con il micro cappotto realizzato con il sughero spruzzato.
Sughero, il miglior isolante termico naturale

Isolamento di parete in legno mediante applicazione di sughero a spruzzo

Da applicare a spruzzo è una miscela di resine acriliche a base d’acqua che si associano al prodotto conferendone un’elevata elasticità e stabilità nel tempo. 

Con un alto grado di adesione, si può applicare su quasi tutte le superfici (muratura, cls, ferro, vetro, policarbonato, legno, tegole, coppi, ecc…).

Il sughero applicato a spruzzo sulle murature esterne o messo in opera nelle pareti divisorie interne, è IDROREPELLENTE ma TRASPIRANTE. 

Questa caratteristica consente di far respirare e/o sudare la nostra casa. 

Una volta applicato, il sughero spruzzato, si presenta come un intonaco civile spugnato alveolato, al tatto è gradevole leggermente morbido. Il sughero spruzzato da Noi applicato: 

  • Rimane elastico anche a bassissime temperature
  • Consente di eliminare tutti i problemi dovute alle micro cavillature
  • Riduce in modo considerevole l’onda termica che viene assorbita dalla muratura dal tetto, consentendo un notevole risparmio di energia per rinfrescare d’estate e riscaldare d’inverno.
  • Impedisce ai muri di assorbire acqua.
  • Elimina la crescita di muffa e spore sui muri.
  • Resistente ai sali marini.

Il sughero spruzzato ci consente di rivestire prefabbricati, travature e strutture metalliche in genere, evita il formarsi della condensa nei periodi invernali e, oltre a proteggere e decorare la struttura, abbatte considerevolmente il riverbero della grandine e della pioggia.

Strutture IN LEGNO.

Le caratteristiche di IDROREPELLENZA, TRASPIRABILITÀ ed ELASTICITÀ, consentono al sughero spruzzato di essere utilizzato per rivestire tutte strutture in legno, questo perché le proprietà del prodotto che utilizziamo, impediscono all’acqua e ai raggi solari di raggiungere il legno ma nello stesso tempo lo lasciano libero di respirare e di muoversi, basti pensare che il sughero in natura e la protezione naturale dell’albero.

Applicabile in sostituzione del materassino coibentante e isolante sotto la piastrella, il sughero applicato direttamente sul massetto evita la trasmissione di movimenti sulla ceramica.

PRODOTTO CERTIFICATO NORMA UNI EN ISO 10140-3:2010

Il sughero spruzzato rispecchia tutte le caratteristiche e norme UNI che servono ad un prodotto per essere utilizzato per la protezione del cemento armato.
Inoltre:

  • Naturale ed ecologico, nessun albero abbattuto
  • Inodore, atossico, asettico, anallergico e imputrescible
  • Isolamento termico e acustico
  • Antimuffa, anticondensa e antisalsedine
  • Idrorepellente e traspirante
  • Coefficiente di conducibilità termica λ = 0,036
  • Coefficiente di traspirabilità μ = 7,8 – 8,0

Poliuretano a spruzzo ad alta densità per isolamento sotto massetto

Il poliuretano espanso è un materiale facente parte della famiglia dei polimeri, quindi un materiale plastico, molto versatile e utilizzato in una vasta gamma di applicazioni. 

Disponibile in forma rigida o flessibile, lo ritroviamo impiegato in numerosi settori che coinvolgono la nostra vita quotidiana, dall’isolamento dei frigoriferi all’imbottitura di letti e materassi, dalla fabbricazione di suole di scarpe e abbigliamento sportivo, a quella di componenti di automobili.

Poliuretano a spruzzo ad alta densità per isolamento sotto massetto

Si tratta quindi di un materiale altamente compatibile con la vita dell’uomo. 

Ma è soprattutto in campo edilizio che trova largo impiego proprio grazie alle sue caratteristiche. Infatti, per la bassa conducibilità termica, permette di ottenere un elevato isolamento termico utilizzando spessori ridotti.

Si tratta, in sostanza, di una schiuma isolante con una finissima struttura a celle chiuse applicata direttamente sul posto. 

È possibile anche utilizzare un tipo di polimero a celle aperte ma, in questo caso, a fronte di un miglior potere fonoassorbente, sono leggermente ridotte le prestazioni termiche. 

Il poliuretano a spruzzo può essere utilizzato, come detto, in diverse applicazioni come tetti, terrazzi, muri, pareti e pavimenti, bonifica e incapsulamento delle lastre di fibrocemento (amianto).

Per la coibentazione dei tetti, di qualsiasi sagomatura, il poliuretano può essere utilizzato sia sottotegola che all’estradosso. In quest’ultimo caso è necessario applicarvi un coating elastomerico a protezione dai raggi UV e dagli agenti atmosferici.

Può essere utilizzato anche per coibentare muri di fondazione o pavimenti. Per le pareti può essere applicato direttamente a spruzzo sulle superfici o per iniezione nelle intercapedini interne.

Hai bisogno di soluzioni efficaci per impermeabilizzare i tuoi ambienti? Contatta un esperto!

CHIAMA ORA

0376 604005

Quando la vernice è termoisolante

Una soluzione per incrementare l’efficienza energetica degli edifici è oggi rappresentata dalle cosiddette vernici termicamente isolanti. Si tratta di nuovi prodotti che si stanno diffondendo sul mercato a fianco di altri già presenti.

Che cosa sono e come si comportano queste vernici?

Così come altre innovazioni applicate al settore dell’edilizia (pannelli solari e celle a combustibile) derivano dalla ricerca effettuata in ambito spaziale per ridurre la temperatura superficiale della navicella degli Shuttle in fase di rientro.

Dal rapporto di collaborazione con gli uffici tecnici della Nasa, a fine anni novanta è stato sviluppato un additivo in polvere da aggiungere alla tradizionale miscela per la tinteggiatura per modificarne le proprietà termofisiche. Negli anni questa tecnologia è stata migliorata e si presenta oggi sul mercato, con prestazioni che garantiscono un aumento della resistenza termica di 0,3 mq K/W.

Il principio su cui si basa la vernice è un additivo realizzato attraverso un aggregato costituito da microsfere ceramiche riempite di gas o sottovuoto (CVM, Ceramic vacuum matrix), che nel processo di asciugatura della vernice si compattano creando una barriera termica.

Le microsfere, delle dimensioni di un granello di sabbia, riflettono e rifrangono la radiazione termica come nel rivestimento esterno dello Shuttle.

La vernice realizzata con questo additivo applicata sul lato interno della parete contribuisce a ridurre le dispersioni termiche: sia riflettendo in ambiente il calore emesso dalle superfici e scambiato con la parete per irraggiamento termico; sia minimizzando il trasferimento di calore agli altri strati della parete, grazie alla riduzione della conduzione termica nelle microsfere (secondo lo stesso principio di funzionamento del thermos).

Applicata all’esterno della parete, la vernice riduce il carico solare entrante dovuto alla radiazione solare che incide sulla superficie esterna, con un conseguente effetto benefico durante i mesi estivi.

L’efficacia di questa applicazione dipende strettamente dal tipo d’involucro edilizio su cui è applicata. Per strutture non isolate, la riduzione dei consumi energetici per il riscaldamento può raggiungere anche il 25%, mentre su strutture isolate l’effetto è ridotto ed è funzione del grado d’isolamento.

Vantaggi del poliuretano a spruzzo

Il poliuretano espanso a spruzzo può essere applicato direttamente in opera per coibentare sia edifici nuovi che esistenti, nell’ambito di interventi di ristrutturazione.
Aderisce perfettamente a qualunque tipo di supporto (muratura, cemento, legno, acciaio, vetro, ecc.). Il materiale viene spruzzato su superfici piane, inclinate o verticali senza che in nessun caso se ne verifichi il gocciolamento.

La procedura utilizzata per eseguire il lavoro direttamente in cantiere determina una riduzione dei tempi necessari per la messa in opera del materiale e riduce anche l’impatto ambientale dovuto al suo trasporto. Il lavoro porta alla stesura di un manto uniforme, privo di giunture, che ha un elevato potere isolante ed è privo di ponti termici.Il manto poliuretanico, inoltre, grazie alla sua elasticità, assorbe adeguatamente le sollecitazioni del supporto, senza danneggiarsi. 

Il materiale è inerte e atossico e ha un’elevata resistenza a compressione e quindi nelle applicazioni in copertura risulta calpestabile dopo pochi minuti.

Torna su